Gli interni delle case di lusso più esclusive

By 19 Agosto 2019Luxury
interni case lusso

Situate in contesti naturali esclusivi, le case di lusso sono esemplari architettonici unici, di grande valore, da valorizzare al massimo. Di seguito proponiamo una ampia selezione con 20 interni magnifici tra le ville di lusso più esclusive in cui la prestigiosa azienda Fantini Mosaici | Marmi, baluardo di quel Made in Italy che ha reso famoso il nostro Paese a livello globale, ha offerto il suo prestigioso intervento.

Vediamo, innanzitutto, quali sono le caratteristiche che un immobile deve avere per essere considerato abitazione di lusso.

Case di lusso: definizione e caratteristiche

Le diverse tipologie di immobili sono suddivise nelle cosiddette categorie catastali. Per quanto riguarda le abitazioni, le categorie sono le seguenti:

  • abitazioni di tipo signorile;
  • abitazioni di tipo civile;
  • abitazioni di tipo economico;
  • abitazioni di tipo popolare;
  • abitazioni di tipo ultrapopolare;
  • abitazioni di tipo rurale;
  • villini;
  • ville;
  • castelli, palazzi di eminenti pregi storici o artistici;
  • alloggi tipici e caratteristici dei luoghi.

Castelli, palazzi di pregio, ville ed abitazioni signorili rientrano nella categoria delle abitazioni di lusso. Il passaggio ad una delle categorie catastali di lusso determina la perdita di alcune agevolazioni fiscali, tra cui l’aliquota agevolata per l’acquisto della prima casa e l’esenzione IMU e TASI, come stabilito dalla Corte di Cassazione con la sentenza numero 21287 del 18 settembre 2013.

Per stabilire se un’abitazione sia di lusso e, quindi, esclusa da tali agevolazioni fiscali, occorre fare riferimento al Decreto del Ministero dei Lavori Pubblici del 2 Agosto 1969, che regola la definizione delle ville di lusso.

Sono o diventano di lusso le abitazioni che abbiano oltre 4 caratteristiche tra quelle che andiamo ad elencare di seguito:

  • superficie utile complessiva dell’immobile superiore a 160 metri quadrati, escludendo balconi, terrazze, cantine, soffitte, scale, autorimesse e posti macchina;
  • balconi e terrazze a livello coperti e scoperti di superficie utile complessiva superiore a 65 metri quadrati;
  • scala di servizio, non prescritta da leggi e regolamenti o imposta a necessità di prevenzione di incendi ed infortuni;
  • scala principale con pareti rivestite di materiali di pregio, per un’altezza superiore a 170 centimetri di media;
  • altezza libera netta del piano superiore a 3,30 metri;
  • porte di ingresso in legno pregiato, massello e lastronato, intagliato, scolpito o intarsiato, con decorazioni pregiate;
  • pavimenti in materiale di pregio per una superficie complessiva superiore al 50% della superficie utile totale dell’abitazione;
  • pareti rivestite con stoffe e materiali pregiati per oltre il 30% della loro superficie complessiva;
  • soffitti a cassettoni decorati o ornati con stucchi dipinti a mano;
  • piscina in muratura, coperta o scoperta, con superficie superiore a 80 metri quadrati;
  • campo da tennis di superficie superiore a 60 metri quadrati.

Residenze d’epoca, abitazioni signorili dal design contemporaneo o manieri appartenuti a famiglie nobili, le abitazioni di lusso hanno caratteristiche e punti di forza di carattere generale, di cui è bene tenere conto.

Dimensioni

Le dimensioni considerevoli che accomunano le ville di lusso determinano che, rispetto alle abitazioni di altre categorie, gli spazi interni ed esterni richiedano più attenzioni e, in genere, interventi di manutenzione e restauro più frequenti.

Il consiglio è quello di affidarsi a ditte specializzate e figure professionali deputate alla valorizzazione di interni e giardini, per preservare nel tempo l’aspetto e la qualità di:

  • arredi, specialmente se d’epoca;
  • rivestimenti interni ed esterni;
  • finiture;
  • stucchi;
  • affreschi;
  • decorazioni d’epoca;
  • terrazze;
  • giardino;
  • parco;
  • statue;
  • fontane;
  • piscine;
  • lago artificiale.

Giardinieri, interior designer ed arredatori professionali, esperti e competenti sono validi alleati per il mantenimento della vostra proprietà.

Qualora l’immobile o gli spazi esterni di pertinenza siano tutelati da vincoli storico-architettonici, paesaggistici ed ambientali, gli interventi di manutenzione e ristrutturazione devono essere segnalati alle Soprintendenze o altri organi deputati, in base alle normative vigenti nell’area di residenza. Chiedete informazioni alle autorità comunali sulle normative a cui siete tenuti ad attenervi. Nel nostro Paese la conservazione degli immobili tutelati da vincoli storico-architettonici o paesaggistico- ambientali è un obbligo di legge da assolvere avvalendosi di importanti agevolazioni fiscali.

Interni case di  lusso: regole di base dell’home décor

Per voi proprietari di abitazioni appartenenti a questa speciale tipologia, abbiamo qualche semplice consiglio per valorizzare ed impreziosire gli ambienti. L’attenzione per l’estetica in una villa di lusso dovrà essere esaltata e curata nei minimi dettagli.

Interni case di lusso: scelta dei materiali

La regola d’oro dell’arredamento di lusso è abbinare materiali di ottima qualità caldi e freddi in ogni ambiente. Ad esempio, abbinare marmo e velluto è una semplice accortezza in grado di ammantare gli ambienti di un lusso singolare.

Per arredare il locale cucina l’ideale sono i legni pregiati di massello abbinati a marmo o granito se si predilige un arredamento di lusso classico, e ad acciaio inox per un twist più moderno.

Per quanto riguarda l’arredamento della salle de bain, si consiglia di orientarsi su oro, rame e bronzo, che donano una straordinaria lucentezza all’ambiente. Materiali di alta qualità sono essenziali in una stanza da bagno di lusso.

Pavimentazione interna

Quanto alle pavimentazioni e le scale, il marmo è la soluzione migliore. Maggiore sarà l’area visibile del pavimento negli interni, più elegante sembrerà la villa. A tal proposito, si consiglia di prediligere i mobili con gambe alte o, se possibile, sospesi.

Per ingentilire l’ambiente e rinnovare l’aspetto del pavimento, provate ad aggiungere delle semplici decorazioni ad altezza del battiscopa. L’effetto sarà inaspettato.

Pareti

Nelle ville di lusso, il consiglio è quello di tinteggiare le pareti interne con tonalità chiare e luminose, come l’avorio, lo champagne ed il color crema, ma anche il bianco candido. Sì anche all’effetto mattoncini, realizzabile con legno o pietra, in grado di donare un tocco caldo ed elegante allo stesso tempo.

L’applicazione di pannelli da parete lungo i corridoi è una soluzione che aiuta ad impreziosire gli ambienti. Nella zona living, arricchite le pareti con dipinti di pregio.

Contrasti ed abbinamenti

Un contrasto netto tra la tonalità delle pareti e quella della pavimentazione dona un’allure elegante agli ambienti. Giocare con i contrasti è una scelta vincente anche per impreziosire scale e scalinate

Scegliete tappeti che si armonizzino con il resto dei tessuti. In generale, i colori accesi donano una nota glam all’ambiente.

Soffitti

Gli stucchi da soffitto per i lampadari sono una soluzione di grande impatto estetico in salotti e soggiorni di lusso. Sì anche alle travi a vista, dal fascino intramontabile.

Infissi

I dettagli fanno la differenza. Le maniglie di porte e finestre non sono trascurabili dettagli funzionali, ma elementi in grado di donare una nota di eleganza agli ambienti.

Specchi ed illuminazione

Collocare diversi punti luce in un ambiente dona un’atmosfera elegantemente magica. Gli specchi donano luce, contribuiscono a rendere più accogliente l’atmosfera ed infondono un piacevole senso di ampiezza agli ambienti. Perché rinunciarvi?

Cantina dei vini

L’ultimo trend delle ville di lusso più esclusive è la cantina dei vini, che diventa essa stessa un elemento decorativo di forte impatto estetico.

TOP